LE FONTI: Fideiussioni bancarie a rischio nullità.

Le Fonti Legal

Marzo 2020

Fideiussioni bancarie a rischio nullità. Nel 2020, una delle principali criticità legate al contenzioso bancario sarà pro-prio quella dei contratti posti in essere da molti istituti di credito sulla base del modello Abi, che potrebbero essere con-testati per violazione della concorrenza. Ne è convinto Danilo Lombardo, socio dello Studio Legale Lombardo.Su cosa si è concentrata la sua attività nel 2019? L’attività dello studio si è concentrata principalmente nella difesa in giudizio di un istituto di credito di primaria impor-tanza nell’ambito di diverse operazioni di cartolarizzazione che hanno visto il debitore mettere in contestazione il rapporto ceduto per le questioni ormai note legate alla corretta applicazione degli oneri passivi. Mi riferisco in parti-colare all’addebito in conto corrente di interessi in misura superiore a quella consentita dalla legge, non solo ai fi ni dell’usura, alla capitalizzazione di Fideiussioni bancariea rischio nullitàquesti ultimi in maniera illegittima ed in generale all’applicazione di una serie di spese che le banche normalmente praticano nei rapporti. Quali sono le strategie di cres-cita o consolidamento dello studio per il 2020?La sfi da per il 2020 è quella già intra-presa nel corso degli ultimi cinque anni e consistente nell’integrare al massimo tutti i sistemi informatici attualmente in uso con il nostro gestionale inter-no al fi ne di creare una piattaforma facilmente accessibile sia all’avvocato dello studio quanto al cliente. Il tutto, affi ancato da una costante attività di informazione e pubblicazione di articoli tecnici e specifi ci nelle materie trattate dallo studio sui principali canali di infor-mazione del nostro settore e sui social. Quali sono a suo avviso le prin-cipali criticità che emergeranno nel 2020?A mio avviso le principali criticità che potranno essere oggetto di contenzio-so nel 2020 riguarderanno la nullità parziale delle fi deiussioni prestate dai garanti per la violazione della normativa antitrust. Mi riferisco alla questione legata alla presunta violazione della concorrenza contestata agli istituti di credito per aver predisposto modelli negoziali uniformi e conformi ad un modello predisposto dall’Abi conte-nente clausole che potrebbero essere interpretate a vantaggio delle Banche. Questa prassi potrebbe essere inter-pretata come un comportamento restrittivo della concorrenza a danno del consumatore in violazione della normativa antitrust. 

Visualizza l’articolo su Le Fonti

News e Dicono di noi

Vai alla sezione completa degli articoli pubblicati.